Lecco Manzoniana

Lecco Manzoniana

15Set

slowlakecomo-58Lecco è innanzitutto una città  ricca di memorie letterarie  che rimandano al capolavoro letterario di Alessandro Manzoni, I promessi sposi.

Si consiglia una passeggiata per visitare i luoghi che la tradizione ha fissato come teatro di alcuni passi dell’opera. Imperdibile il quartiere di Pescarenico, ove poco resta del convento di Fra’Cristoforo ma dove ancora si può visitare la chiesa dei Santi Materno e Lucia con le sue rarissime composizioni plastiche in cera e cartapesta del Seicento e la Trinità del Cerano. L’itinerario può continuare verso i rioni di Olate, ritenuto il borgo natale di Lucia, e di Acquate. I due rioni  si contendono l’onore di aver ospitato la Casa di Lucia. Sul promontorio dello Zucco sarebbe stato individuato il palazzo di don Rodrigo, mentre una mulattiera  che porta a Germanedo vuole indicare il luogo del famoso appostamento dei bravi con cui si apre il romanzo. Il  rione di Chiuso avrebbe ospitato la dimora del sarto che accoglie Lucia liberata dall’Innominato, nella parte conclusiva del romanzo. Nello stesso luogo, sarebbe avvenuta la celebre conversione dell’Innominato, il cui castello sarebbe però posizionato  più a sud, in una frazione frazione del comune di Vercurago.

La città di Lecco ospita la dimora che appartenne alla famiglia Manzoni e che lo stesso scrittore fu costretto a vendere, come si desume dal suo ricco carteggio. L’edificio ospita attualmente il Museo Manzoniano, che espone manoscritti, prime edizioni, cimeli  rari relativi alla vita ed alle opere dello scrittore.

Per approfondire e cogliere l’anima profonda della città, sorprenderti scoprendone gli aspetti meno noti, viverla con tutti i tuoi sensi puoi prendere parte a uno dei nostri itinerari, eventi o corsi sul territorio.

About Author